Tutti i metodi per smettere di fumare definitivamente: guida definitiva

Questa è la guida completa sui metodi per smettere di fumare. Leggi attentamente le strategie per mettere  in pratica la più bella delle sfide, quella di dire addio finalmente alle sigarette. Buona lettura!!!

Frasi come voglio smettere di fumare ma non ci riesco saranno solo un brutto ricordo del passato, fumare è deleterio per la tua salute fisica e mentale, sai bene che è arrivato finalmente il momento di abbandonare questo brutto vizio.

Io ero un fumatore, so bene di cosa parlo, nonostante ora non fumi non posso dirmi salvo al 100% dal fumo, ma ho fatto dei grandi miglioramenti e voglio condividere con te la mia esperienza.

Quello che ora ti sembra impossibile, un giorno non troppo lontano da qui ci riderai sopra.

Fumare fa schifo, ha un sapore orribile, basta demolire le false idee intorno al vizio del fumo e scoprirai quanto sia facile smettere.

I metodi per smettere di fumare sono molti, alcuni prevedono una graduale diminuzione della quantità di nicotina assunta, altri invece vanno ad agire più che altro sulla mente.

Ho deciso di fare una lista dei metodi per smettere di fumare partendo da quelli secondo me meno efficaci per poi concludere con il metodo che secondo me funziona meglio di tutti.

Sei pronto per rompere insieme a me le catene del vizio?

Metodo numero 1: sigaretta elettronica

metodi per smettere di fumareNon me ne vogliano i migliaia di proprietari di negozi nati pressoché ovunque in Italia, ma la sigaretta elettronica è il peggior metodo per smettere di fumare.

Non voglio menzionare il fatto che la comunità scientifica non è ancora convinta sugli effetti della sigaretta elettronica sulla salute, non è quello il punto, il problema è che la sigaretta elettronica non aiuta a smettere di fumare.

Perché dico questo?

Il problema principale è che non si elimina nulla del vizio del fumo, al contrario invece si aggiunge un qualcosa alla dipendenza.

Molti fumatori limitano il numero delle sigarette per paura delle malattie, la presunta innocuità della sigaretta elettronica porta il fumatore a fumare quantità maggiori di boccate assumendo molta più nicotina che in precedenza.

Io stesso ho subito questo effetto collaterale della sigaretta elettronica.

Quando ho provato la e-cig fumavo solamente 5 sigarette al giorno, mentre con la sigaretta elettronica non smettevo di aspirare perché “tanto non fa male” con la conseguenza di peggiorare la mia dipendenza.

E considera inoltre che puoi fumarla in posti dove la normale sigaretta è vietata aumentando le occasioni di fumare.

Quando ho capito il trucco ho subito smesso.

Io ti consiglio di usare la sigaretta elettronica solo se sei un fumatore incallito e devi ridurre i danni sulla salute, ma tieni presente che questa non è la strategia migliore per smettere di fumare perché rimangono tutte le abitudini legate al fumo rendendoti di fatto ancora un fumatore.

Se vuoi smettere di fumare e non sai da dove partire, clicca qui e leggi la mia guida FUMO ZERO dove spiego nei dettagli cosa devi fare per abbandonare lo stupido vizio del fumo.

Metodo numero 2: sostitutivi alla nicotina

I fumatori sono dei tossicodipendenti, molti non se ne rendono conto oppure non vogliono ammetterlo, ma la verità rimane.

La nicotina è una sostanza stupefacente che crea una dipendenza fisica e mentale molto forte.

Per colpa del meccanismo d’azione di quest’ultima ci ritroviamo costretti ad aspirare un mix tossico di sostanze che avvelena il nostro organismo.

Tuttavia aspirare il fumo di tabacco non è il solo modo per soddisfare il nostro desiderio di nicotina, esistono molte vie d’assunzione nettamente meno dannose.

Tra le varie possibilità, le più diffuse sono le gomme alla nicotina da masticare, i cerotti e gli spray.

Rispetto alla sigaretta elettronica questo metodo rappresenta un passo in avanti notevole.

Nonostante si lasci intatta la dipendenza fisica alla nicotina, grazie ai sostituti si eliminano tutti i gesti legati al vizio del fumo quale respirare fumo e tenere qualcosa in mano come la sigaretta appunto.

Applicare un cerotto alla nicotina non equivale a fumare la sigaretta elettronica, un cerotto non ha nulla in comune con il fumare tabacco se non quello di contenere nicotina.

Di contro questo metodo comporta il rischio di aumentare ancora di più la dipendenza alla nicotina perché i più nervosi tenderanno ad assumere elevate dosi di nicotina per evitare gli effetti collaterali dell’astinenza.

Metodo numero 3: agopuntura e ipnosi

Non conosco personalmente né l’agopuntura né l’ipnosi e tanto meno l’ho provata su me stesso.

Quello che posso dire è che dalle statistiche sembrerebbe che entrambi i metodi funzionino con percentuali piuttosto alte.

Il grado di successo dipende tuttavia dalla fede che il paziente mette in esso.

E’ infatti inutile sottoporsi ad una seduta di ipnosi o di agopuntura se non si ha fiducia negli effetti e nelle potenzialità.

La riuscita o meno dipenderà molto anche dall’effetto placebo del paziente, la forza e il potere della mente sono illimitate, ma deve essere pronta al cambiamento.

Se vuoi approfondire i due metodi, ho scritto due articoli specifici:

Metodo numero 4: smettere di fumare gradualmente

Diverse ricerche mediche hanno evidenziato che smettere di fumare gradualmente sia meno efficace rispetto a chi decide di farlo in maniera definitiva di colpo.

Ho ascoltato centinaia di ex-fumatori affermare proprio questo, quasi tutti che sono riusciti nell’intento hanno dato un taglio netto con il vizio del fumo.

Tuttavia smettere gradualmente di fumare è consigliabile per i fumatori incalliti abituati da anni di fumo pesante e che smettere di colpo potrebbe addirittura risultare pericoloso.

In Italia il fumatore medio fuma 13 sigarette al giorno, se fumi di più ti consiglio di smettere gradualmente fino a raggiungere questo numero, mantenerlo per almeno un mese e poi iniziare a scalare la nicotina mantenendo comunque lo stesso numero di sigarette.

Per scalare la nicotina intendo comprare via via sigarette più leggere, arrivando se possibile alla concentrazione minima di 0,1 mg.

Una volta raggiunto il traguardo delle 13 sigarette a 0,1 mg, il tuo corpo è pronto dal punto di vista fisico a dare un taglio netto al vizio.

Leggi: come smettere di fumare gradualmente

Metodo numero 5: smettere di fumare di colpo

Dare un taglio decisivo con le sigarette dimostra di aver preso sul serio l’obiettivo e di aver abbandonato le migliaia di scuse che il fumatore offre a se stesso.

Oggi sono stressato, non posso è un periodo difficile, ho altri problemi per la testa, queste e altre migliaia di scuse sono alla base del continuo rimandare la scelta di fumare.

Queste scuse non sono altro che il paravento delle nostre paure, la paura di fallire, la paura di non farcela, la paura di mettere alla prova noi stessi.

Il fumatore passa da un domani all’altro in attesa di un oggi che non arriva mai.

Il solo metodo per smettere realmente di fumare è smettere di fumare.

Esattamente, smettere di fumare significa non fumare, non significa trovare una montagna di scuse dietro l’altra. Chi realmente decide di fare il passo lo fa oggi, non domani.

Se vuoi dei consigli per smettere di colpo, leggi l’approfondimento smettere di fumare di colpo.

Metodo numero 6: rimedi naturali per smettere di fumare

I rimedi naturali sono un metodo di supporto a chi decide di smettere di fumare.

Io stesso ho trovato un immenso giovamento nell’utilizzare alcuni di questi metodi.

Molti dei metodi naturali non sono altro che semplici accorgimenti quotidiani che forse faremmo lo stesso, ma nel caso del fumatore dovrebbero essere dei gesti consapevoli.

E’ certo che la dipendenza alla nicotina si basa su un forte condizionamento mentale che il fumatore da al gesto del fumo. Se in passato davamo importanza alla sigaretta, ora dovremmo spostare la nostra attenzione verso altre attività.

Tra i rimedi naturali di supporto voglio ricordare tutta una serie di tisane ed erbe in grado di diminuire la dipendenza alla nicotina sia per gli effetti rilassanti sulla mente sia per le piccole quantità di nicotina in esse contenute.

Alcune erbe infatti contengono naturalmente delle piccole dosi di nicotina.

Se vuoi smettere di fumare e non sai da dove partire, clicca qui e leggi la mia guida FUMO ZERO dove spiego nei dettagli cosa devi fare per abbandonare lo stupido vizio del fumo.

Metodo numero 7: modificare il proprio stile di vita

Senza una radicale modificazione del proprio stile di vita è praticamente impossibile smettere di fumare.

Non sto dicendo che devi cambiare partner, amici, nazione, famiglia, devi solamente apportare dei piccoli cambiamenti che tutti insieme ti porteranno al successo.

Nella fase acuta dell’astinenza ti consiglio infatti di bere molta acqua, mangiare molta frutta, verdura e fare attività fisica.

L’importanza di queste azioni è di duplice natura: un corpo sano smaltisce meglio e più velocemente le sostanze tossiche del fumo di sigaretta, mentre aggiungere le nuove abitudini nella tua vita ti aiuteranno a tenere occupata la mente.

Ovviamente passare le giornate seduto sul divano ad osservare il pacchetto di sigarette non ti farà smettere, molto meglio prepararsi una spremuta di agrumi e uscire per una camminata nei boschi.

Metodo numero 8: distruzione delle false idee

Il metodo finale, quello che funziona veramente e per sempre perché va alla radice del problema del fumo distuggendo i dogmi e i valori.

Fumare fa figo, fumare fa dimagrire, fumare ti toglie lo stress, fumare ti da forza, fumare ti fa diventare coraggioso, fumare ti sostiene nei momenti difficili, fumare ti toglie dall’impaccio, fumare ti aiuta a conoscere gente, fumare, fumare, fumare……

La nostra mente è condizionata da migliaia di false idee imposte in maniera più o meno subdola dalla società che ci circonda.

Certo, ci sono le immagini terrificanti sui pacchetti, ma quello è qualcosa che riguarda gli altri, mica noi.

L’evoluzione umana ha portato il cervello a funzionare in modo tale di eliminare i problemi spostandoli in situazioni lontane da noi, il cervello cerca endorfine e piacere ed evita il dolore.

Lo puoi notare anche con i ricordi, ricordiamo le cose belle ed eliminiamo quelle brutte.

Con il fumo funziona allo stesso modo, associamo la sigaretta al piacere che genera e ci dimentichiamo dei danni.

La nicotina agisce a livello neuronale provocando il rilascio di endorfine, quella sensazione di piacere che si prova dopo non aver fumato per diverso tempo, il cervello ricorda quella ed elimina l’alito cattivo e la tosse perenne.

Distruggi le false idee e sconfiggerai la tua dipendenza.

Metodi per smettere di fumare: considerazioni finali

Abbiamo visto i principali metodi per smettere di fumare in ordine crescente di efficacia secondo il mio modesto parere.

Ora voglio sentire te, la tua storia e i tuoi tentativi.

Sei riuscito a smettere di fumare?

Per quanto tempo?

Sei ricaduto nel vizio?

Perché?

Quante sigarette fumi al giorno?

Vorresti smettere?

Sono molto interessato a conoscere i tuoi pensieri circa il vizio del fumo e dei metodi per smettere. Ognuno di noi è unico e troverà il suo particolare metodo, oppure una combinazione di metodi, che lo aiuti finalmente a smettere di fumare.

Eliminare le sigarette dalla tua vita non significa togliere, ma aggiungere.

Smettendo infatti aggiungi salute, soldi, felicità alla tua vita, ed elimini malattie, ansia e depressione.

Lo so, ora non vedi il fondo del tunnel, io nemmeno lo vedevo, ma un giorno lo vedrai anche tu, milioni di ex-fumatori ogni anno smettono e non ricadono più nel vizio.

Il prossimo potresti essere tu.

Alessandro.

Se vuoi smettere di fumare e non sai da dove partire, clicca qui e leggi la mia guida FUMO ZERO dove spiego nei dettagli cosa devi fare per abbandonare lo stupido vizio del fumo.

5 Comments

  1. adelaide Maggio 20, 2017
    • salvatore Aprile 10, 2019
  2. Tamara Luglio 8, 2017
  3. Tamara Luglio 8, 2017
  4. Giovanni Settembre 2, 2020

Dimmi quello che pensi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.