Trucchi per smettere di fumare: 5 strategie pratiche

Non smetterò mai di affermare che il solo modo per smettere di fumare definitamente sia quello di liberarsi dalle false idee sul fumo attraverso un preciso percorso di crescita personale.

Tuttavia, non nego l’esistenza di alcuni piccoli trucchi per smettere di fumare che possono venire in soccorso durante i picchi del desiderio.

Ci sono molti accorgimenti pratici per abbandonare il vizio della sigaretta, tutti validi, ma nessuno funzionerà se prima non ti convinci che è giunto il momento di smettere di fumare.

Non c’è tattica che possa funzionare nel fumatore che non vuole smettere, non esiste la formula magica che ti libererà dal vizio, il solo modo per smettere è quello di iniziare il processo di pulizia mentale dei falsi miti.

Primo trucco per smettere: osserva la realtà che ti circonda

5 trucchi per smettere di fumareOsserva attentamente chi fuma, credi veramente che la sigaretta aiuti il fumatore a rilassarsi?

Credi davvero che la sigaretta aiuti a concentrarsi?

Mi dispiace amico, ma sono solo falsità messe in circolazione da decenni ormai dalle multinazionali del tabacco.

I colossi della sigaretta hanno investito miliardi di euro in propaganda, hanno infilato la loro sigaretta praticamente ovunque, dai film alle corse automobilistiche, tutta pubblicità ingannevole con il solo scopo di fare il lavaggio del cervello a miliardi di esseri umani.

Nei decenni passati arrivarono addirittura a smentire le pubblicazioni scientifiche che dimostravano i danni del fumo attraverso delle contro pubblicazioni pseudoscientifiche con dati falsati.

La sigaretta non è buona, non è l’oggetto del desiderio, ma anzi è vero il contrario.

Questo è il primo e più importante trucco, tutto mentale fatto di osservazione attenta della realtà.

La sigaretta non amplifica il piacere, semplicemente ti soffoca e basta.

Secondo trucco per smettere di fumare: bevi

Fermo, hai capito male, non devi correre al bar sotto casa e ubriacarti, quando dico bere dico bere acqua.

Oltre ad aiutarti nella disintossicazione della nicotina, bere acqua ti aiuta a smorzare il desiderio di fumare.

Per massimizzare gli effetti, usa la tattica della bottiglietta d’acqua.

Vuoi sapere come funziona?

Semplice, appena arriva il desiderio di accenderti una sigaretta estrai dal taschino la tua arma segreta, la bottiglietta d’acqua e bevila tutta in massimo due sorsi.

Sì, hai capito bene, bevila tutta altrimenti il trucco non funziona.

Bere mezzo litro d’acqua in uno o due sorsi ti fa passare la voglia di fumare perché inganna la mente prima occupata a pensare al tabacco, ora occupata a bere acqua velocemente.

Come per magia il desiderio diminuirà anche perché dovrai correre al bagno.

Terza tattica: respira

Parola misteriosa per i fumatori abituati piuttosto a soffocarsi con il tabacco.

Respirare è il gesto più importante e allo stesso tempo più sottovalutato della vita umana.

Puoi stare senza mangiare per settimane, puoi smettere di bere per 3 giorni, ma solo pochi minuti senza respirare.

E non bastano i veleni come pesticidi, smog cittadino e fumi industriali a farci desistere dal vizio, aggiungiamo pure il mix tossico del fumo di sigaretta pur di danneggiare i nostri cari polmoni.

Il respiro è la base sui cui si fonda la vita, rispettiamo questo gesto, aiutiamo i polmoni nel loro compito.

Quando senti il bisogno di fumare una sigaretta, vai nella strada più trafficata della tua città e respira a fondo a booca aperta.

Non lo faresti perché pensi sia un’idiozia?

E infatti lo è, è da idioti respirare a pieni polmoni nello smog cittadino, come è da idioti pagare 5-6 euro per fare lo stesso.

Almeno i fumi dello scarico sono gratis.

Quarto trucco per smettere: compra il pacchetto e buttalo

Tu non sai quanti pacchetti ho comprato, aperto, preso una sigaretta e poi buttato nel cestino.

Per un periodo lì compravo poi li regalavo alle persone, magari mendicanti, ma poi mi sono sentito colpevole di regalare sigarette tossiche quindi ho smesso.

Il risultato che cercavo comunque non cambiava, volevo punire la mia stupidità da fumatore che non poteva smettere, ma che dentro di lui sapeva che doveva farlo.

Comunque funzionava, mi aiutava a razionalizzare i miei comportamenti da stupido tossico schiavo del fumo.

Te lo consiglio, provaci, compra la tua marca di sigarette preferite, fuma una sigaretta a pieni polmoni poi buttalo nel cestino.

Ancora meglio, estrai tutte le 19 sigarette rimaste e spezzale osservandole bene.

Osserva attentamente anche i soldi che userai per comprare quel pacchetto che poi andrà nella spazzatura.

Ultima strategia: fuma

Chi vuole smettere di fumare, deve fumare.

Esatto, se tanto ti piace fumare, fuma, fuma, ma non  fermarti alla prima sigaretta, appena finita accendine subito un’altra, e poi un’altra, non fermarti, il gioco non è finito.

Se ti piace tanto quella sigaretta, non dirmi che dopo una sola ti sei già stufato.

Non è l’oggetto del desiderio a cui non puoi farne a meno?

E allora perché limitarsi a fumarne una sola. Io personalmente quando mi trovo davanti un piatto di lasagne di mia nonna non mi fermo mai ad una porzione, me ne faccio un paio fino allo sfinimento.

Lo stesso per la sigaretta, non dico di fumarne 20 di seguito, ma almeno un paio sì visto che sono così buone.

Dopo la prima non riesci ad accendere la seconda?

Certo, perché fumare fa schifo.

Questi sono alcuni dei trucchi consigliati da me per smettere di fumare.

Sarò felice di aiutarti nel difficile, ma non troppo, compito di liberazione dalla schiavitù del tabacco.

Quello che credi sia impossibile, in realtà è più facile di quello che credi.

Alessandro di Devo Smettere.

Dimmi quello che pensi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.